Sono babbo, e adesso ?

E’ nato il primogenito….. E adesso? Necessito di un corso accelerato di prese stile wrestling per non sbriciolare il pargolo ogni volta che lo prendo in braccio, devo capire come bloccare il pannolino, devo ricordarmi di distendere il cremone sul culetto, devo ricordarmi di portare decine di fogli di carta in giro per gli uffici pubblici della città.
Ora, è mai possibile che nell’anno 2006, anche il macellaio sotto casa si sta abituando ad ordinare le fiorentine via posta elettronica e le istituzioni pubbliche non siano in grado di trasmettersi in maniera automatica un certificato di nascità? Perchè per farci assegnare il pediatra dobbiamo farci la fila all’ASL senza poter poi scegliere lo specialista che più ci aggrada visto che quelli liberi sono sempre quelli più tristi ? Tanto vale che te lo assegnino d’ufficio senza perdite di tempo. Oibò! L’INPS non può sapere che è nato mio figlio……. eppure l’ostetrica mi ha consegnato un documento dove c’è scritto che è nato Matteo il giorno x e che i genitori sono…….Difficile automatizzare il tutto?
Anche il Beppe nazionale se n’è occupato… chissà che per il prossimo figlio non mi possa risparmiare questa via Crucis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.